INVENZIONI

IL TELEGRAFO

Era costituito da un rotolino ci carta su cui scriveva un pennino solidale ad un'ancorina attratta, per induzione elettromagnetica da un debole segnale elettrico che scorreva lungo un filo... All'altro capo del filo, c'era l'operatore che agiva su un interruttore mediante il quale era possibile chiudere il circuito e far si che, dall'altra parte l'ancorina si muovesse scrivendo sulla carta: quest'ultima, a sua volta, mediante un meccanismo a molla, scorreva sotto la penna.
Ne risultava un insieme di segni brevi e lunghi che, composti in un certo modo, secondo la codifica dell'alfabeto Morse, potevano essere agevolmente letti e decodificati