Dal Fuoco all'Atomo

Il Petrolio

Cerco di spiegare ora cosa è il petrolio e come si è formato.
Il suo nome deriva dal latino petra e oleum, Olio di pietra, , è un liquido denso, vischioso, dall'odore caratteristico e di colore variante da giallo-bruno a nerastro. Il petrolio è costituito da una miscela di circa 350 idrocarburi naturali liquidi (olio) e, in proporzione molto minore, gassosi (gas naturale) e solidi (bitumi e asfalti).
La formazione del petrolio secondo una vecchia teoria, deriva principalmente dall'alterazione termica, nei tempi geologici, di materia organica che si è depositata sul fondo di oceani e bacini d'acqua, ed è stata poi sepolta da strati di sedimenti; recentemente un gruppo di scienziati russi ha scoperto che gli idrocarburi che costituiscono il petrolio sarebbero stati generati da calore e pressione che hanno agito esclusivamente su carbonio inorganico, ritengono che gli alcani, una delle molecole più presenti nella miscela chimica che costituisce il petrolio, non avrebbero potuto formarsi alle profondità alle quali si trovano oggi (intorno ai 700 metri). Il petrolio si concentra in rocce serbatoio, ossia in volumi circoscritti del sottosuolo dove particolari conformazioni delle rocce porose e delle sovrastanti rocce impermeabili, definite trappole, ne impediscono la dispersione verso la superficie All'interno di queste rocce la pressione può raggiungere le 900 Atmosfere e la temperatura i 150°C. La composizione dell'olio ha caratteristiche chimico-fisiche molto diverse, a seconda della zona petrolifera di provenienza, che variano da quelle degli oli pregiati leggeri, con basso contenuto di zolfo, a quelli degli oli pesanti con alto tenore di zolfo e diminuito valore commerciale.
L'esistenza del petrolio è conosciuta fin dall'antichità per via delle fuoruscite naturali dalle fenditure della superficie terrestre. Anticamente i popoli del Medio Oriente usavano il petrolio a scopo medicinale. I Persiani usavano frecce incendiarie imbevute di petrolio. All'inizio dell'Ottocento la crescita dei centri urbani richiese la ricerca di mezzi efficienti per illuminare le strade, d'apprima si utilizzò l'olio di balene, poi, al kerosene (derivato dal carbone) e nel 1859 nelle campagne di Titusville in Pennsylvania (Stati Uniti) Edwin L.Drake (ex bigliettaio) e William Smith ( ex ferroviere) alla vista di un fiume nero che sgorgava dal suolo, esclamarono "sono dollari, dollari quelli che vengono in superficie". Fu così che venne trivellato per la prima volta un pozzo petrolifero con uno strumento costruito apposta per la sua estrazione,.
Inizialmente venne chiamato "derrick" perché la struttura che sosteneva il sistema di aste e pompe era stata ricavata da quella di un'antica forca londinese del '500 inventata da un boia di nome Derrick.
partire da questo giorno il petrolio venne cercato in tutto il pianeta ed iniziò lo sfruttamento dell'energia che ha trasformato la nostra società