Le Nanomolecole

Cupola Geodetica

La cupola geodetica è acclamata come una delle più grandi soluzioni architettoniche degli Anni 50.
La differenza tra una cupola geodetica e una cupola tradizionale è che la cupola geodetica, pari a tre ottavi o cinque ottavi di una sfera, è formata da una combinazione di elementi triangolari prefabbricati, e disposti in modo da permetterle di sorreggersi da sola senza bisogno di muri interni o pilastri di sostegno. Progettata dal celebre designer Richard Buckminster Fuller, la prima cupola geodetica della storia venne costruita nel 1948 e brevettata nel 1954.
Fuller prende in prestito le forme naturali dei cristalli per realizzare una struttura in cui gli sforzi di compressione vengono scaricati su elementi in tensione e la «assembla» come un complesso di tetraedri regolari in acciaio leggero. Chiamata «geodetica» perché rassomiglia alla forma della Terra (geoide), la cupola di Fuller unisce alla possibilità di coprire enormi aree, la leggerezza, la smontabilità e l'economicità. Una cupola di 30 kg può sopportare infatti carichi di 6 tonnellate e ribalta il concetto fondamentale dell'architettura, mostrando che con l'aumento delle dimensioni la resistenza si accresce invece di abbassarsi.

---------------------------------------------------------

Il principale vantaggio di una costruzione a forma di cupola è che, a parità di spazio interno, una cupola ha una superficie esterna inferiore del 38 % a quella di un comune edificio rettangolare. Per il suo riscaldamento o raffreddamento occorre quindi molta meno energia. Secondo uno studio del National Dome Council,
il risparmio potrebbe essere nell ' ordine del 30 -40 %.

Inoltre, più è grande la cupola, più aumenta la sua efficienza energetica in quanto raddoppiando il diametro il volume cresce di otto volte, mentre la superficie aumenta solo di quattro. Un altro grosso vantaggio, sul quale Fuller puntò molto fin dagli Anni 50, è la semplicità di costruzione. Gli elementi prefabbricati possono infatti essere montati in poche ore anche da manodopera non specializzata.
I primi modelli furono usati soprattutto per usi militari, come protezioni per impianti radar da installare nell' Artico ed entrarono in produzione all' inizio degli Anni 50. Nel 1957 ne venne costruita una per la Union Tank Car Company di Baton Rouge con un diametro di ben 115 m.
Nel 1982, a Long Beach, ne venne costruita una di 125 m. come hangar per aerei.
Le cupole geodetiche che vengono costruite oggi sono di dimensioni più ridotte, e garantite in grado di resistere anche a terremoti e uragani.