MONOGRAFIE

George Gamow

Georgij Antonovich Gamow nasce ad Odessa, sul Mar Nero, nel 1904 da genitori insegnanti. La madre viene a mancare quando lui aveva nove anni, e sarà il padre a occuparsi interamente della sua educazione avviandolo alla musica e alle scienze.
Nel 1923 si laurea all'Università di Leningrado dove ha la fortuna di avere come guida Alexander Friedmann.
Tuttavia, quando nel 1925 il maestro muore, Gamow abbandona la cosmologia per dedicarsi alla meccanica quantistica.
Durante un viaggio in Europa conosce Born, Rutherford e Bohr e risolve, grazie a una brillante intuizione sull'effetto tunnel, il problema del decadimento alfa, fenomeno sperimentalmente osservato ma mai spiegato teoricamente.
All'inizio degli anni trenta il regime staliniano, che non lasciava libertà di ricerca e bloccava gli studiosi entro i confini nazionali, convinse Gamow ad abbandonare la patria insieme alla moglie Lyubov Vokhminzeva che aveva sposato nel 1931, dopo vari tentativi, vi riesce nel 1933. Per un anno rimane in Europa, poi accetta l'invito della George Washington University, dove rimarrà per circa quindici anni.
In questo ambiente favorevole enuncia insieme a Teller la regola di selezione (oggi detta di Gamow-Teller) per il decadimento beta, e insieme a importanti collaboratori, tra i quali il premio Nobel Hans Bethe, getta le basi per la comprensione dei fenomeni nucleari all'interno delle stelle.
Nel corso della Seconda Guerra Mondiale Gamow lavora alla Divisione Alti Esplosivi della Marina Usa e lavorerà a Los Alamos soltanto a guerra terminata, nel 1948.
Nel periodo compreso tra la fine degli anni 1940 e gli inizi degli anni 1950 Gamow propone la sua teoria più fortunata e famosa, ossia la teoria del Big Bang .Il punto di partenza di questo lavoro di Geo è stato senza dubbio l'idea di un universo in espansione nata dal vecchio maestro Friedmann, arricchita però da felici intuizioni di fisica nucleare
In un suo lavoro intitolato "Space, the Big Ball of Fire" Gamow presenta la sua teoria, che poi il celebre cosmologo Fred Hoyle ribattezzerà Big Bang. Uno dei grandi successi della teoria di Gamow è stata la previsione dell'esistenza della radiazione di fondo cosmica, che poi fu scoperta nel 1965 da Penzias e Wilson.

Gamow non perdeva mai la sua vena umoristica e in un lavoro del 1948 sul Big Bang fatto con l'allievo Ralph Alpher, convinse l'amico Bethe, a firmare il lavoro in modo che esso potesse essere presentato alla comunità scientifica come teoria alfa(), beta(), gamma() (Alpher Bethe Gamow).
Nel 1954 Gamow si interessa di biologia e, dopo aver letto i lavori del biologo americano James Watson e del chimico inglese Francis Crick, Gamow propone un'importante teoria su come l'informazione genetica possa organizzarsi per creare la sequenza dei venti aminoacidi che formano le proteine.
Successivamente Gamow fonda l'RNA Tie Club, un gruppo di venti scienziati (uno per ogni aminoacido) dediti allo studio e alla diffusione di lavori sul problema della codifica del patrimonio genetico, le cui periodiche riunioni non disdegnano vino, birra e vodka.
Gamow rimane una delle menti più fertili e versatili del panorama scientifico dell'ultimo secolo nonché, senza dubbio, una delle più divertenti.
Negli anni del suo soggiorno negli USA Gamow comincia a scrivere le avventure del curioso impiegato di banca Mr. Tompkins (Mr. Tompkins in Wonderland) che vengono pubblicate per la prima volta sulla rivista scientifica Discovery, riscuotendo un grande successo.
Morì il 19 agosto del 1968 nel Colorado, dove si era trasferito nel 1956.